attualità

Tre nuove foto mettono in imbarazzo l’esercito israeliano

Arrivano dritte dalla guerra di Gaza (2008) le nuove foto destinate ad alimentare le polemiche contro i soldati israeliani. Il gruppo di attivisti “Breaking the silence” ha reso pubbliche tre istantanee in cui si vedono i misfatti dei militari dell’esercito dello Stato ebraico.

Nella prima foto c’è un soldato che punta il fucile contro un palestinese che sembra essere un detenuto. In una seconda istantanea si vede un altro militare mentre sbeffeggia – armato di fucile – una donna palestinese nella cucina di casa. Nell’ultima foto, un soldato scrive sul muro di una abitazione di Gaza la parola – e minaccia – “torneremo”.

«Purtroppo queste nuove immagini non sono l’eccezione dell’esercito israeliano, ma la regola», ha commentato il fondatore di “Breaking the silence”, Yehuda Shaul. «I conflitti del nostro Paese sono pieni di abusi di questo tipo. E anche qualcosa di peggio». (l.b.)

Guarda il servizio di Russia Today

Standard