cartoline

Postcards from Middle East / 45

Dopo l'hummus è la volta dei falafel. Le polpettine sono entrate a far parte dell'armamentario culinario con cui combattere - secondo il Libano - Israele. Così, nei pressi di Beirut, decine di cuochi hanno preparato decine di migliaia di polpette di falafel per un totale di 5.173 chili. Un record. Che si aggiunge alle oltre dieci tonnellate di hummus realizzate pochi giorni fa. Record del mondo anche quello (foto Afp)

Annunci
Standard
attualità

Il Libano rilancia e realizza il più grande piatto di hummus

Hummus da Guinness dei primati in Libano: 10.452 chilogrammi di pietanza tipica del Medio Oriente e 300 cuochi coinvolti (foto Reuters)

L’avevano promesso. L’hanno fatto. Il record del piatto di hummus più grande del mondo è tornato in territorio libanese. Dove, in poche ore, 300 cuochi hanno preparato 10.452 chilogrammi di una delle pietanze tipiche del Medio Oriente. Un piatto, l’hummus, così tanto gradito che non si capisce più di chi sia. Il Libano ne rivendica la paternità, Israele continua ad esportarlo con il suo timbro.

Una vera e propria guerra. Culinaria, sì. Ma anche culturale. Iniziata a metà 2009 da Beirut con un piattone di 2.000 chili. Proseguita da Israele, nei pressi di Abu Gosh, Gerusalemme Est, dove il dato è stato raddoppiato: 4.087 chili realizzati da 50 cuochi. E ora di nuovo battuto dai libanesi sia per quantità finale che per persone coinvolte: 10.452 chilogrammi e 300 cuochi.

“In questo modo vogliamo dire a Israele che l’hummus è un piatto tipico della nostra cultura, non della loro”, hanno urlato gli organizzatori ai giornalisti occidentali. Una frase che dà nuova linfa alla guerra, tutta particolare, che si sta combattendo su questa salsa a base di ceci, pasta di semi di sesamo, olio d’oliva, aglio, limone, paprika, prezzemolo e semi di cumino.

Standard
cartoline

Postcards from Middle East / 14

Una folla di curiosi si ferma a guardare l'ultima sfida dell'illusionista Hezi Dayan: incastrato in un blocco di ghiaccio, in Piazza Rabin a Tel Aviv, vuole battere il record del mondo di permanenza trascorrendovi 64 ore. Il record è di 62 ore e fu stabilito da lui stesso a Times Square (New York) nel novembre 2000 (Jim Hollander / Epa)

Standard