attualità

Ingeriscono un chilo di semi d’anguria. Due bambini finiscono in ospedale

Tiro. Gol. E giù una fetta d’anguria. Tiro. Gol. E giù un’altra fetta d’anguria. Ma i semi? Ecco, i semi se li sono scordati. E se li sono portati giù, nello stomaco, insieme alla frutta rossa. È così che, pezzo dopo pezzo, due bambini sono finiti in ospedale. Dentro il loro intestino si era depositato quasi un chilo di semi d’anguria.

Chissà dove avevano la testa tutti. Forse distratti, i piccoli, dalle partite del campionato del mondo di calcio in tv. Forse distratti, i genitori, dalle discussioni sulle sfide, dal suono delle vuvuzelas e dalle eliminazioni eccellenti.

Ospedale Rambam Medical Center di Haifa, nord d’Israele. Nell’ultima settimana due bambini, uno di 7 anni e una di 9, sono stati ricoverati per un blocco intestinale. Quando i medici hanno fatto le analisi, hanno scoperto che dentro il loro apparato digerente c’erano migliaia di semi. Semi che toccavano la cifra record di un chilogrammo. In entrambi i casi.

«Vuoi per la partita, vuoi perché i genitori non badavano troppo ai figli, questi due poveretti hanno mangiato l’anguria scordandosi di togliere i semi», ha detto il dottore che li ha avuti in cura, Itai Shavit. Che, poi, visti i due casi in pochi giorni, ha mandato a dire ai genitori: «Fate attenzione. Io non voglio insegnarvi il mestiere, ma forse dovreste spiegare ai vostri bambini come si mangia l’anguria».

Per i due poveretti un piccolo intervento e via, stomaco e intestino puliti. Ma chissà per quanto tempo non si avvicineranno all’anguria.

Annunci
Standard