sport

E ai mondiali di calcio gl’israeliani tifano Germania

Miroslav Klose, giocatore della nazionale tedesca (Afp)

Per chi fanno il tifo gl’israeliani alle semifinali del Sudafrica? La risposta non è così scontata. Perché se la passione per l’Olanda è abbastanza consolidata negli anni, la vera sorpresa è quel 30% d’israeliani che fa il tifo per una nazione che evoca più incubi di qualsiasi altra: la Germania. A dirlo è un sondaggio del Dahaf Institute commissionato dal quotidiano Yedioth Ahronoth.

I dati non lasciano scampo: il 31,1% della popolazione maschile israeliana vuole che a vincere il mondiale di calcio sia la nazionale arancione. Subito dopo, il 30,5 spera che a trionfare siano Miro Klose e compagni, cioè i tedeschi.

Un dato che provoca le reazioni dei superstiti dello sterminio nazista. Ma che mette in evidenza come la passione israeliana per la civiltà e la cultura tedesca negli ultimi tempi sia diventata una costante. «Più si andava avanti con la coppa del mondo, più sentivo crescere il tifo israeliano nei confronti della Germania», dice Christine Winter, del Goethe Institute di Tel Aviv.

«In fondo è solo tifo calcistico», sostiene qualche simpatizzante. Ariel Melamud, un altro fan della Germania, studente di medicina all’Università Ben Gurion di Tel Aviv racconta della discussione con lo zio: «È nato nel 1947 e mi ha detto che non avrebbe mai tifato per una squadra come la Germania, nemmeno in ambito calcistico».

Fra i sopravvissuti il rifiuto è totale. «È semplicemente una disgrazia che ci siano tifosi della nazionale tedesca in Israele», ha detto Zeev Wolf, uno dei testimoni ancora in vita della Shoah. «Non siamo passati attraverso tutto ciò che abbiamo subìto per vivere in un Paese che palpita per la Germania. C’è forse mancanza di squadre ai mondiali? Non si potrebbe tifare l’Inghilterra o la Spagna?». Il vero incubo di Wolf, però, è un altro: «Oggi questi giovani sostengono la Germania. Domani, chissà, dimenticheranno l’Olocausto».

Leonard Berberi

Annunci
Standard