attualità, politica

Hope

Se fosse vero sarebbe la notizia dell’anno. O del secolo. Intanto, dalle parti di Gerusalemme di Ramallah, di Tel Aviv e di Gaza in molti sognano.

Secondo il Jerusalem Post, Aziz Dwaik, presidente dell’Assemblea Legislativa palestinese e leader di Hamas in Cisgiordania si sarebbe pronunciato a nome del partito islamista per il riconoscimento d’Israele. “E’ venuto il tempo di cambiare lo statuto di Hamas – avrebbe detto Dwaik – modificando la parte in cui si prospetta la distruzione dell’entità sionista”.

La dichiarazione, secondo il Jerusalem Post, sarebbe stata rilasciata al miliardario britannico David Martin Abrahms, amico del ministro degli Esteri britannico David Milliband, in un incontro avvenuto ieri nella città di Hebron, nella West Bank. Dwaik, secondo le fonti del Post, avrebbe garantito ad Abrahms che anche i leader di Hamas come Khaled Meshaal e Ismail Hanyieh sarebbero pronti a questo passo.

Standard