attualità, economia

Le creme dell’Intifada

Nel conflitto israelo-palestinese finiscono pure i prodotti di bellezza. Chiedere alla Dead Sea Cosmetics. Alla dogana palestinese, gli agenti hanno sequestrato creme, shampoo e lozioni della linea “Ahava” per un valore di 2mln di shekels (circa 38mila euro). Destinazione? Le discariche. Il gesto, in realtà, rientra nell’ambito di un boicottaggio dall’Anp contro i prodotti che vengono dalle colonie ebraiche in Cisgiordania.

Standard