attualità

Obama a Netanyahu: sì alla guerra contro l’Iran (ma solo in primavera)

Spaventata dall’escalation di minacce su un imminente conflitto di Israele contro l’Iran, l’amministrazione Usa di Barack Obama – secondo fonti da Gerusalemme – avrebbe chiesto al governo Netanyahu di “congelare” qualsiasi piano d’intervento contro la Repubblica islamica “fino a gennaio-febbraio” 2013.

Nello stesso giro di colloqui telefonici – continuano le fonti – il presidente americano avrebbe anche garantito al premier israeliano, in cambio dello slittamento dell’inizio dell’attacco, il “totale e incondizionato” appoggio nel conflitto contro Teheran. Conflitto che, nei desiderata di Washington, “dovrà prendere il via possibilmente in primavera”.

L’amministrazione Usa, insistono le fonti israeliane, oltre all’appoggio “morale” avrebbe assicurato a Netanyahu e ai vertici militari dello Stato ebraico anche la fornitura di tutta una serie di armamenti per assicurarsi una vittoria “rapida e indolore” contro Ahmadinejad. 

© Leonard Berberi

>>> CLICCA QUI PER LEGGERE L’AGGIORNAMENTO

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...