attualità

Kosovo, simboli nazisti sulle tombe ebraiche

Nel cuore della notte, a cavallo tra il 29 e il 30 novembre, si sono messi a disegnare delle svastiche sopra le lapidi. Una, due, tre. Tanti segni di profanazione. E non su tombe qualsiasi, ma su quelle del cimitero ebraico – una novantina in tutto – del quartiere Velania di Pristina, la capitale del Kosovo. «Fuori gli ebrei», hanno aggiunto qua e là.

Il gesto – di per sé non nuovo qua e là per l’Europa – fa impressione nei Balcani. Tra la comunità albanese, soprattutto. Quella che, storicamente, può vantarsi di aver salvato tutti gli ebrei durante le persecuzioni nazifasciste.

I giornalisti dell’emittente albanese Top Channel (sotto il video) hanno intervistato alcuni testimoni oculari che avrebbero assistito al blitz. Dicono che a compiere il gesto son stati dei forestieri, «gente mai vista prima».

La polizia, intanto, indaga. Le autorità americane chiedono di fare piena luce sul caso. L’Ocse condanna il gesto. E la popolazione kosovara si chiede se il gesto non sia l’ennesima provocazione della minoranza serba.

© Leonard Berberi

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...