sport

Gara di scacchi, l’Iran soffia il record del mondo a Israele

I comunisti cinesi puntavano molto sulla pallina di plastica per farsi sentire alla Casa Bianca. Un colpo di qua, un colpo di là e se gli americani uscivano sconfitti, potevano magari acquisire crediti di fronte all’amministrazione Usa. La chiamavano “diplomazia del ping pong”.

La storia poi è cambiata. Forse grazie anche al ping pong. Ma resta l’idea della sfida sportiva. Tant’è che ora, decenni dopo, siamo passati alla “guerra degli scacchi” tra Israele e Iran. Teheran ha vinto l’ultima battaglia in ordine di tempo. Anche se, negli ultimi mesi, è un continuo rincorrersi di record mondiali tra i due paesi.

Quattro mesi dopo che un giocatore dello Stato ebraico (Alik Gershon) aveva battuto il record del maggior numero di partite simultanee vinte, il maestro iraniano Ehsan Ghaem-Maghami, scrive l’agenzia di Stato Isna, ha vinto 590 partite (su 614) in 25 ore e 15 minuti. Riportando il record nella bacheca tutta speciale della Repubblica islamica.

Il campione iraniano di scacchi durante la sfida che l'ha portato a battere il record

L’israeliano Gershon aveva vinto 454 partite su un totale di 523 disputate simultaneamente. E al momento del trionfo si era pure lanciato in una dichiarazione politica: «Spero che tutte le guerre contro l’Iran possano essere così». Da Teheran non hanno mai replicato. Non a parole, almeno. Perché la replica è arrivata sul campo da gioco. O meglio: sulla scacchiera.

Ghaem-Maghami è stato meno diplomatico del rivale. «L’Iran è un grande Paese e merita il meglio», ha detto il giocatore. Nessun accenno diretto ai rapporti (nulli) tra i due Paesi. Ehsan Ghaem-Maghami è stato assistito da un medico, un massaggiatore e un dietista. In tutto ha percorso 55 chilometri tra un tavolo e l’altro. Nulla, in confronto alla strada – diplomatica, s’intende – che i due odiati vicini devono ancora percorrere. Mossa dopo mossa.

© Leonard Berberi

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...