attualità

A Gaza è caccia alle streghe. Hamas: “Fermate 150 donne”

(foto di Marius Arnesen)

In Hamastan è caccia alle «streghe». Streghe vere, secondo i miliziani musulmani che comandano nella Striscia di Gaza. Nel 2010 – informano i dirigenti di Hamas – sono state 150 le donne fermate perché ritenute colpevoli di aver fatto ricorso a sortilegi di vario genere. «Le attività di queste donne – hanno detto – rappresentano un vero pericolo sociale e rischiano di disgregare le famiglie, di provocare divorzi e di causare sperperi di denaro».

Proprio per questo, Hamas ha lanciato una campagna di sensibilizzazione contro le «streghe» attraverso grandi cartelli affissi nei pressi delle moschee, delle università e negli uffici pubblici frequentati da donne. Anche se non si fermano gli episodi di violenza. L’ultimo risale allo scorso 18 agosto. Quando, nel centro di Gaza, viene uccisa a colpi di arma da fuoco Jabryieh Abu Ghanas, 62 anni, accusata di aver provocato «sortilegi» e di aver prodotto e venduto «bambole voodoo».

L’assassinio aveva destato grande allarme nelle organizzazioni palestinesi di difesa dei diritti civili, al-Mezan e Pchr-Gaza. Ed è anche per questo che, per ora, sulle donne sospettate di praticare la stregoneria i militanti di Hamas non starebbero usando particolare violenza. Le «streghe» sono però obbligate a sottoscrivere un impegno nel quale dichiarano di abbandonare per sempre le loro pratiche, ritenute incompatibili con l’Islam.

Leonard Berberi

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...