attualità

Ondata di maltempo in Israele, Tel Aviv conta i danni

La promenade telavivina viene rimessa a posto in poche ore dopo l'ondata di maltempo che ha colpito Israele

Pregavano Iddio, fino a qualche giorno fa, perché facesse scendere un po’ d’acqua sul suolo israeliano. Sono stati accontentati. Forse troppo, visto quel ch’è successo in poche ore. Perché la pioggia caduta è diventata temporale e la brezza s’è trasformata in una sorta di uragano.

Lo Stato ebraico, qualche ora dopo l’ondata di maltempo, conta i danni. Solo a Tel Aviv l’amministrazione comunale ha già stanziato 2,3 milioni di dollari per rimettere a posto le infrastrutture cittadine, a partire da quelle che corrono lungo il mare e che vengono usate soprattutto durante l’estate. Per non parlare degli esercizi commerciali, danneggiati anche loro dalla tempesta che s’è abbattuta sulla città, dopo un paio di giorni erano già aperti e affollati come sempre. Efficienza svizzera nel cuore del Medio Oriente.

«In due settimane dovremmo aver risolto tutti i problemi», hanno detto i tecnici comunali telavivini. E a vedere le parti della città colpite dal maltempo, raccontato i cronisti israeliani, sembra di essere già a buon punto. Un’efficienza svizzera. Nel cuore del Medio Oriente. (l.b.)

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...