attualità

Proclama contro case ad arabi, si spacca il mondo religioso

La spaccatura è evidente. E per la prima volta rischia di creare una tensione tutta interna all’ortodossia ebraica. Un influente rabbino israeliano, studioso della Torah e voce moderata della comunità ultraortodossa, si è accodato alle critiche suscitate martedì 7 dicembre dal proclama di 50 suoi confratelli contro la vendita e l’affitto di case a non ebrei in Israele.

«Cosa succederebbe se un simile appello fosse lanciato a Berlino contro l’affitto di case a ebrei?», si è chiesto il rabbino Aaron Leib Steinman, 96 anni suonati. E l’ha detto subito dopo aver rifiutato di firmare il documento sotto tiro e dopo aver detto no a un incontro con uno dei promotori. «Questo è nazionalismo», ha aggiunto secco il religioso.

L’iniziativa è stata condannata da (quasi) tutti. Anche dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Ma non fino al punto da far aderire il premier e il suo partito alla richiesta delle opposizioni di centro e di sinistra di revocare il salario pubblico riservato ai rabbini coinvolti.

Mentre durissimo è stato il commento del presidente dello Stato ebraico, Simon Peres: «Tutto questo è frutto di una crisi morale della nostra nazionae», ha attaccato il premio Nobel per la pace. Intanto il deputato arabo-israeliano Ahmed Tibi ha rincarato la dose definendo «naziskin» e «antisemiti» (essendo gli arabi pure semiti) i rabbini dello scandalo. Mentre un suo collega, Talab El-Sana, è stato espulso dall’aula dal presidente della Knesset dopo aver interrotto un’audizione parlamentare del ministro dell’Interno, Eli Yishai (che rapportava sulla tragedia del monte Carmelo), per bollare come «schiuma della Terra i 50 firmatari del proclama» e per affermare che si tratta di «razzisti, non di rabbini».

Leonard Berberi

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...