sport

Polonia, un atleta iraniano rifiuta di stringere la mano al collega israeliano

È lunga la bibliografia delle competizioni abbandonate dagli atleti iraniani perché nei dintorni c’è un avversario dello Stato ebraico. Ma un gesto così palese, davanti alle tv, non s’era mai visto. Bisogna risalire alla fine di ottobre scorso per trovare le prime immagini di quel rifiuto. Immagini che ora stanno facendo il giro della rete.

È successo tutto in Polonia, alla fine di una competizione di sollevamento pesi. L’atleta israeliano Sergio Britva vince la gara. Battendo, per pochi grammi, Hossein Khodadadi, un iraniano. Che, quando si trova sul podio, rifiuta davanti a tutti di dare la mano a Britva.

Lì per lì nessuno dice nulla. Non se ne accorgono nemmeno gli inviati della delegazione israeliana. Tant’è vero che la notizia non trova riscontro da nessuna parte. Fino a quando qualcuno non mette in giro il video su YouTube, dando il via al fiume di commenti sdegnati degli internauti.

La cerimonia di premiazione ha seguito il suo corso. E Khodadadi ha dovuto “subire” l’Hatikva, l’inno ufficiale israeliano, senza poter abbandonare il podio. Cosa che qualcuno temeva avrebbe fatto. La Iranian Student’s News Agency ha scritto che è la prima volta dal 1979 che un atleta dello Stato islamico compare di fianco a uno dello Stato ebraico.

Leonard Berberi

Leggi anche: “Questa partita non s’ha da fare”. Salta la sfida Israele-Iran

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...