attualità, economia

Gaza, Hamas vieta l’acquisto delle auto arrivate da Israele

Più che cavalli, vere e proprie automobili. Di Troia, però. Ed è così che, tra il paranoico e il serioso, il ministero degli Interni di Hamas ha impartito una direttiva che non ammette modifiche: è vietato comprare autoveicoli introdotti nella Striscia di Gaza attraverso il valico israeliano.

Le macchine, secondo il movimento islamico che controlla l’area, potrebbero essere state attrezzate con strumenti per individuare i veicoli e intercettare le conversazioni. Potrebbero, secondo Hamas, avere al loro interno addirittura ordigni esplosivi. Il tutto sarebbe iniziato quando, per caso, sarebbe stata individuata una cimice installata – secondo i miliziani – dai servizi segreti israeliani.

Il ministero degli Interni ha inviato una lettera agli altri esponenti del governo e ai dirigenti del partito. Le auto passate per Israele si possono comprare solo se si sottopongono a controlli speciali, eseguiti in un’apposita officina, come ha spiegato alla stampa il portavoce del ministero, Ihab al-Ghussein.

L’ingresso di auto a Gaza è ripreso da circa un mese dopo la fine dell’embargo dello Stato ebraico. Da allora 240 veicoli (fuoristrada esclusi) sono stati introdotti nella Striscia, in gran parte di produzione sudcoreana, giapponese e tedesca come Hyundai, Bmw, Volkswagen-Golf.

Leonard Berberi

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...