attualità

Il ministero dell’Istruzione palestinese: non abbiamo mai approvato il libro bipartisan

Ma allora, questo libro di storia bipartisan, gli studenti palestinesi lo studieranno sì o no? Il testo bocciato dal ministero dell’Educazione israeliano – ne abbiamo parlato qui – secondo il quotidiano israeliano Haaretz dovrebbe essere adottato dalle scuole dell’Autorità palestinese a partire da quest’anno scolastico.

Solo che lo stesso giorno, e a stretto giro, un lancio dell’agenzia palestinese Maan, quota un funzionario dell’Istruzione di Ramallah il quale smentisce la notizia. Nel frattempo, nonostante le segnalazioni, l’edizione online di Haaretz continua a confermare la sua versione dei fatti.

In rete si scatena il putiferio. E anche Falafel Cafè – pur con la terzietà che, ne vado orgoglioso, la contraddistingue – è finita in mezzo alle polemiche. Qualcuna sensata, qualcun’altra puramente strumentale.

Il putiferio, dicevo. La notizia dell’adozione-non adozione ha diviso in due il mondo dei blogger. Da un lato i filo-israeliani che hanno rilanciato il dispaccio dell’agenzia Maan accusando chi aveva ripreso Haaretz – compreso Falafel Cafè – di essere troppo vicino alla causa palestinese. Dall’altro chi ha citato il pezzo del quotidiano israeliano per attaccare la democrazia ebraica.

In mezzo alle polemiche sterili e alle offese gratuite, il compito di un giornalista è quello di capire come stanno le cose. Il libro – “Imparare la narrativa storica dell’altro” – è stato o no adottato dall’Autorità nazionale palestinese?

Falafel Cafè ha contattato Ramallah. Ha chiesto qual è la verità. La risposta ufficiale – al netto delle frasi ideologiche – è questa: «Il ministero dell’Educazione e dell’alta istruzione nega che il testo sionista sia stato inserito nel curriculum delle scuole palestinesi. Le informazioni a mezzo stampa che sono state pubblicate sono non solo prive di fondamento, ma anche un goffo tentativo di danneggiare le istituzioni dell’Autorità nazionale palestinese». Fine della storia.

© Leonard Berberi

Annunci
Standard

3 thoughts on “Il ministero dell’Istruzione palestinese: non abbiamo mai approvato il libro bipartisan

  1. Pingback: A quando la fondazione di una memoria condivisa in Palestina? | VOCI GLOBALI

  2. Pingback: A quando la fondazione di una memoria condivisa in Palestina? | Voci Globali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...