attualità

Gerusalemme, ore 18.06

L’orario è diventato uno spauracchio: 18.06. Ora locale, quella di Gerusalemme e Ramallah, di Tel Aviv e Hebron. I dieci mesi di moratoria sulle nuove costruzioni negl’insediamenti ebraici in Cisgiordania scadono proprio a quell’ora. Allo stesso tempo, potrebbe saltare anche il banco dei negoziati israelo-palestinesi.

E mentre la stampa israeliana riferisce delle fortissime pressioni internazionali per spingere il premier israeliano Benjamin Netanyahu a prolungare la moratoria, lui che fa? Tace. Di più: intima ai suoi ministri di non rilasciare interviste in questi giorni. Intanto nei pressi di Hebron, in una colonia illegale, hanno iniziato già stamattina a metter le pietre per le fondamenta di una nuova scuola religiosa.

Forse l’unica nota positiva arriva dall’Autorità palestinese: il presidente Abu Mazen ha lasciato intendere che non chiuderà la porta del dialogo subito dopo il riavvio delle costruzioni. Aspetterà qualche giorno. Giusto il tempo di consentire a Gerusalemme di imporre un altro blocco negl’insediamenti. Ammesso che Gerusalemme lo voglia davvero fare. (l.b.)

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...