attualità

Gilad Shalit ricompare in video. Ma è solo una ricostruzione

Ma insomma il video di chi è? Chi ha partorito quel filmato di pochi secondi in cui si vede il povero Gilad Shalit controllato da due uomini armati che poi si mettono a sparare sullo sfondo della scritta “La missione sarà portata a termine”? Quanto c’entra Hamas? E quanto è opera di qualche simpaticone che s’è divertito a gettar benzina su una vicenda che potrebbe far saltare il banco dei negoziati?

Ecco, mentre resta il mistero sulla paternità, il giorno dopo la pubblicazione del filmato su YouTube è tutto un fiorire di smentite e d’indignazione. Dicono gli uomini delle Brigate Ezzedin al-Qassam, il braccio armato di Hamas, che loro non c’entrano proprio niente. Del resto, ogni video ufficiale del gruppo islamico passa soltanto attraverso la loro tv.

E mentre in Israele in molti si sono sentiti oltraggiati per la violenza – che non si vede, ma s’intuisce – del video, i genitori di Gilad si limitano a notare che con questo filmato Hamas commette un crimine di guerra continuato nel tempo.

Nella ricostruzione animata, il soldato Shalit è seduto in mezzo a due miliziani. Uno di loro estrae degli oggetti di cancelleria da una valigia e li posa sul tavolino. L’altro, invece, continua a maneggiare un kalashnikov. Dopo una ventina di secondi, l’immagine scompare per lasciare il posto alla scritta “La missione sarà portata a termine?”. E in sottofondo si sente una raffica di colpi d’arma da fuoco. Come a far intuire che il soldato israeliano, rapito nell’estate del 2006, sia stato appena giustiziato. (l.b.)

Guarda il video

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...