attualità

Gaza, 43 famiglie occupano un intero edificio di Hamas

Estate bollente in casa Hamas. E non solo per il gran caldo delle ultime settimane. O per le interruzioni di energia elettrica che hanno tenuto spenti i condizionatori d’aria fresca. Ora il malcontento popolare ha scalato un gradino e sale sempre più su. Fino a colpire direttamente gli interessi del gruppo fondamentalista.

Stanchi di anni di promesse, molti palestinesi della Striscia hanno iniziato ad alzare la voce. E per la prima volta dal 2007, cioè da quando Hamas è al potere, hanno compiuto la prima vera protesta. Fino ad arrivare al gesto eclatante degli ultimi giorni. Dove decine di famiglie, senza una casa da due anni per colpa dei bombardamenti israeliani su Gaza, hanno occupato un intero edificio che appartiene al ministero dell’edilizia popolare di Hamas. Non solo per protestare contro l’incapacità dell’autorità, ma anche per stare sotto un tetto vero. Dopo due inverni al freddo riparati sotto alle tende e per resistere a una delle estati più calde degli ultimi anni.

Gaza, quello che resta di un edificio dopo il raid israeliano (foto Maan Images)

La polizia di Hamas ha fatto il suo: ha caricato i civili, ha tentato di sfrattarli dagli appartamenti non ancora rifiniti. Ma senza successo. Nell’edificio di Jabalya, nel nord della Striscia, si trovano 43 nuclei famigliari

«Il caldo e il freddo fanno male ai nostri bambini», c’è scritto su uno striscione che pende da un balcone. «Abbiamo perso la fede nella possibilità che qualcuno ricostruisca le nostre case», ha detto Bassam Jamil, uno degli occupanti, all’agenzia Reuters. «Per questo ci siamo rifugiati nel palazzo per sfuggire al caldo delle tende in cui abbiamo vissuto per quasi due anni».

La faida palestinese tra Hamas (che governa la Striscia) e Fatah (che amministra la Cisgiordania) sta bloccando i circa cinque miliardi di dollari promessi dai donatori internazionali per la ricostruzione dell’area. Senza considerare il blocco di Israele: i rifornimenti di cemento e acciaio sono ridotti al minimo perché secondo lo Stato ebraico Hamas potrebbe usare il materiale solo per scopi militari.

Leonard Berberi

Annunci
Standard

One thought on “Gaza, 43 famiglie occupano un intero edificio di Hamas

  1. Pingback: La crisi economica di Gaza spinge sempre più palestinesi contro l’autorità di Hamas « Falafel cafè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...