attualità

Si presenta in ritardo. Punito il figlio del premier Netanyahu

Yair, il figlio del premiere israeliano Benjamin Netanyahu (foto: Haim Tzach)

Chi sgarra, paga. Anche se ti chiami Yair, di cognome fai Netanyahu e sei il figlio del primo ministro israeliano.

Yair Netanyahu, 19 anni, s’è presentato in ritardo all’unità del portavoce militare presso cui svolge il suo servizio di leva (tre anni per i maschi, due per le femmine). Ed è per questo che gli è stata data una punizione: dieci giorni di confino nella base in cui serve.

Il comando ha raccontato che non vedendolo arrivare, ha iniziato a cercarlo ovunque. Senza risultato. Salvo poi vedere il ragazzo farsi vedere dopo molte ore. Tranquillo e impassibile.

Il padre non avrebbe mosso un dito. Mentre il figlio si è appellato contro la punizione. Alla fine di giorni di consegna ne dovrà fare due in meno. «A Yair è stata data la punizione che avremmo dato a qualsiasi altro soldato di leva», ha precisato il portavoce militare. Ma non sono stati pochi i malumori: «Il ragazzo è stato processato per un incidente per il quale ogni altro soldato sarebbe stato sottoposto a procedimento disciplinare e punito», hanno detto alcuni.

Il giovane Netanyahu ha iniziato il suo servizio qualche mese fa. Ma a differenza del padre, che ha servito in una delle unità di commando più prestigiose delle forze armate, Yair svolge il suo servizio di leva nella ben più tranquilla e sicura unità del portavoce militare. A due passi da Gerusalemme. E da casa.

Leonard Berberi

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...