attualità

Impazza su YouTube il video del sopravvissuto-ballerino ad Auschwitz. Ma è polemica

Prendete tre generazioni di ebrei. Mettete a capo del gruppo un sopravvissuto ai campi di sterminio nazisti. Portate la comitiva nei posti più brutti dell’ideologia hitleriana. Aggiungete come colonna sonora “I will survive” di Gloria Gaynor e fate ballare le tre generazioni dove sei milioni di ebrei hanno perso la vita. Infine, caricate il filmato su YouTube.

La polemica è servita. Le discussioni pure. E Israele, ancora una volta, s’interroga se le nuove generazioni hanno iniziato a dimenticare o meno quello che è successo poco più di mezzo secolo fa.

C’è un video – un altro, dopo i soldati ballerini – che sta spopolando in Israele. Si chiama «I will survive: Dancing Auschwitz». È stato ideato da un’artista ebrea di Melbourne, Jane Korman, che ha ripreso lei, i suoi tre figli e suo padre Adolk, 89 anni e scampato allo sterminio, mentre ballano di fronte alla famosa cancellata di Auschwitz (“Il lavoro rende liberi”), al campo di concentramento di Theresienstadt, in Repubblica Ceca, a Dachau, all’ingresso di una sinagoga polacca e il memoriale di Lodz. Addosso tutti hanno la stella gialla che contraddistingueva gli ebrei dagli altri.

Guarda il video

Lui, Adolk, sembra divertirsi. Balla. O meglio: si muove a ritmo di musica. Tiene una tracolla sulla spalla destra, un cappello a coprirgli la testa e una maglia bianca con una sola scritta: “survivor”, sopravvissuto.

«Ho voluto dare un diverso approccio all’Olocausto, una diversa interpretazione della memoria storica», ha detto la Korman. Ma molti sopravvissuti non hanno per nulla apprezzato e alcuni l’hanno anche accusata di mancanza di rispetto nei confronti loro e dei milioni di morti. «Il video potrebbe anche sembrare irrispettoso – ha replicato la Korman attraverso il giornale australiano “The Jewish News” –, ma è stato mio padre a incoraggiarci, a spingerci a ballare perché secondo lui stavamo celebrando la nostra sopravvivenza, stavamo affermando la nostra esistenza».

Il video è in circolazione dal dicembre del 2009. Ma è solo in questi giorni che la polemica ha preso il sopravvento. Anche tra gli ebrei australiani che accusano la Korman di servirsi dell’Olocausto per farsi pubblicità.

© Leonard Berberi

Annunci
Standard

One thought on “Impazza su YouTube il video del sopravvissuto-ballerino ad Auschwitz. Ma è polemica

  1. Pingback: L’INTERVISTA / Parla l’autrice del video delle polemiche: “Volevo celebrare un inno alla vita per noi ebrei” « Falafel cafè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...