attualità

Netanyahu negli Usa, ma in aeroporto spariscono quattro pistole

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu in visita alla Casa Bianca passeggia con il presidente Usa, Barack Obama (foto Afp)

Come abbiano fatto a sparire quattro pistole in un aeroporto americano è un mistero. Mistero reso ancora più preoccupante dal fatto che le armi appartenevano alle guardie del corpo del primo ministro israeliano Netanyahu in visita negli Usa per incontrare il presidente Obama.

Quello che si sa è che si sarebbe trattato di un «banale disservizio nella riconsegna dei bagagli del volo proveniente da Israele all’arrivo all’aeroporto “Jfk” di New York». Il borsone con le armi sarebbe stato spedito a Los Angeles. Solo che poi, quando il borsone è arrivato a New York all’interno erano sparite le quattro pistole “Glock”.

La polizia di Los Angeles non ha avuto problemi ad ammettere che «gli oggetti sono stati rubati». Certo, resta da capire da chi. E perché. E, soprattutto, come facevano a sapere che in quel bagaglio c’erano quattro pistole. Intanto, alla ricerca delle quattro pistole si sono messi pure quelli dello Shin Bet, il servizio di sicurezza israeliano. Alcuni agenti stanno lavorando fianco a fianco con i colleghi americani della polizia locale e dell’Fbi.

Leonard Berberi

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...