attualità

Protesta con nave a Bil’in. E anche qui la “flotta” finisce assaltata da Israele

L’ultima volta s’erano dipinti di blu. Come i Na’avi, la popolazione del film “Avatar”. E insieme avevano protestato contro l’occupazione. Loro, i palestinesi, e decine di “turisti dell’occupazione” venuti dall’Europa.

Stavolta, nell’ennesimo venerdì di protesta, gli abitanti del villaggio di Bil’in non potevano gridare la loro rabbia senza tenere conto degli attivisti morti. Ed ecco che hanno trasformato un camioncino in una sorta di nave. Nella “flottiglia pro-Gaza”. A circondare la nave-macchina decine di manifestanti. E altrettanti giornalisti pronti a immortalare questo giorno. Perché a Bil’in è così: si protesta. Ma ci si mette anche in mostra.

Il video della manifestazione (a cura di Haitham Al Katib)

E così come alla Mavi Marmara anche all’altra flottiglia, quella finta, è toccato subire l’intervento dei soldati israeliani. Per davvero.

Sono piovute capsule di gas lacrimogeno. Poi l’esercito ha inseguito i manifestanti che sono fuggiti. Abbandonando la nave-barca al suo destino. Per fortuna, a differenza della “flottiglia pro-Gaza”, qui non c’è stato nessun ferito o morto. Solo lacrime. Lacrime indotte, però.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...