attualità, politica

La rabbia di Bibi Netanyahu e il timore della trappola

Benjamin Netanyahu, primo ministro israeliano (The Canadian Press)

Dicono che Netanyahu sia infuriato come mai s’è visto. Così arrabbiato e seccato da annullare una visita importantissima, quella alla Casa Bianca, che doveva ricucire lo strappo di febbraio. Quando, in un corto circuito comunicativo, Israele annunciava la costruzione di nuove abitazioni nella West Bank proprio nel giorno in cui il vice-presidente Usa, Biden, arrivava a Gerusalemme chiedendo lo stop a nuovi insediamenti.

Dicono a Gerusalemme che Netanyahu abbia detto esplicitamente di essere stato tradito. Da chi non è dato saperlo. Anche se si può intuire. Quel che si sa è che il primo ministro israeliano teme di essere caduto in una trappola. Una trappola scattata qualche giorno fa. Quando, seduti in un tavolo, il capo di stato maggiore israeliano, Gaby Ashkenazi, aveva assicurato al premier che un blitz sulle navi dei pacifisti non avrebbe comportato rischi né per i soldati, né per i civili a bordo.

Poi Netanyahu è partito per il Canada. Tranquillo di poter assistere da lontano all’ennesima dimostrazione di tattica perfetta dell’esercito israeliano. Ma qualcosa è andato storto. E verso le undici di sera – orario canadese – il premier ha ricevuto la chiamata che mai s’aspettava. «Ci sono dei civili morti».

Ora si attende la resa dei conti. Ashkenazi sembra avere le ore contate. Ma anche Barak, ministro della Difesa, traballa. Così come lo stesso Netanyahu. Il rischio di una delegittimazione internazionale resta alto. E qualora dovesse arrivare, magari dall’Europa, lascerebbe una sola via percorribile a Bibi: le dimissioni.

L.B. (Milano) / S.N. (Tel Aviv)
© Falafel Cafè

Annunci
Standard

One thought on “La rabbia di Bibi Netanyahu e il timore della trappola

  1. Pingback: Gerusalemme Est, Netanyahu dà il via alle nuove costruzioni « Falafel cafè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...