attualità, politica

Vite parallele: Obama vs. Netanyahu

Da salvatore a nemico. In pochi mesi. Obama e gl’israeliani sono in rotta di collisione. Vuoi per le parole sulla questione israelo-palestinese. Vuoi per non aver ancora fatto – agli occhi di vive dalle parti di Gerusalemme – quello che aveva promesso. E cioè portare quel pezzo di terra alla pace perduta.

Fatto sta che, a dimostrare quanto la distanza tra amministrazione Usa e Israele stia aumentando giorno dopo giorno, c’è la foto in alto. Un semplice fotomontaggio con l’aggiunta di poche parole. Un mix che gira su Facebook tra i contatti ebraici e che la dice lunga su quanto resta della fiducia espressa verso Obama.

Due semplici foto. Che ritraggono Obama e Benyamin Netanyahu più o meno alla stessa età. Il primo, Obama, ha un cappello in testa, fuma una sigaretta e ha l’aria spavalda e sicura di chi vive in periodo – e luogo – di pace. Il secondo, Netanyahu, è in veste di soldato, zaino alle spalle, binocolo al collo, pistola che fuoriesce dalla fodera e fucile pronto a sparare. Segno che non vive in un posto tranquillo, ma in un luogo di guerra.

Eccola qui la critica a Obama. Semplice, diretta. Quando lui – il futuro presidente Usa – se ne stava tranquillo a fumare la sua sigaretta, dall’altra parte del mondo, quando aveva la sua stessa età, c’era un uomo che andava in guerra. A rischiare la vita per la propria Patria.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...