attualità, economia

McKosher

L'insegna del McDonald's kosher di Gerusalemme (jpost.com)

Alla fine la McDonald’s ha dovuto cedere. Dopo nove anni di braccio di ferro con le autorità religiose. Pur di aprire un fast food con cibo kosher a Gerusalemme, la multinazionale americana è stata costretta ad accettare quasi tutte le condizioni poste dal controllore, il Rabbinato.

Il primo McDonald’s interamente kosher nella città santa ha aperto alla stazione centrale degli autobus. Il negozio ha sì la emme dorata, si chiama lo stesso McDonald’s – come l’originale – e non “McKosher”, come aveva chiesto il rabbino capo. Ma è cambiato il resto. Via il pannello rosso che fa da sfondo alla catena di fast food, via le scritte del marchio. Lo sfondo ora è blu, la scritta “a grandi caratteri e inconfondibile” scrive kosher in ebraico e inglese.

Non solo. Perché, oltre a questo, i menu, le confezioni da asporto, i sacchetti di carta sono blu e non hanno nessun marchio visibile. Infine l’abbigliamento: niente emme dorata, niente scritta “I’m loving it”. Niente di niente. Per dire: in questi giorni – come scrive il Jerusalem Post – i dipendenti indossano una maglia grigia. “In attesa della divisa ufficiale”, dicono.

Ora il certificato “kasherut” c’è. E in tutto diventano 24 McDonald’s kosher (su 153) sparsi per Israele.

Annunci
Standard

One thought on “McKosher

  1. Pingback: Israele, si chiama McFalafel il nuovo menu di McDonald’s « Falafel cafè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...