cultura

Tre fratelli e un “ud”

Il Trio Joubran. Dalla Palestina a colpi di ud

Quattro generazioni. Tre fratelli. Due “battaglie”. E un ud. Chi ha visto il film di Rashid Masharawi “Ticket to Jerusalem” non si sarà di certo dimenticato la colonna sonora. Un inseguirsi di percussioni pieni di passione. E di rabbia.

Dietro a tutto questo ci sono i fratelli Joubran. Samir (36 anni), Wissam (26, diplomato a Cremona, nella scuola di liuteria “Stradivari”) e Adnan (24). Sono nati tutti a Nazareth, in Galilea e discendono da una famiglia che “da quattro generazioni suona l’ud“, uno strumento simile al liuto. Insieme, formano il Trio Joubran. E spargono la loro musica in tutto il Medio oriente, sfidano l’autorità israeliana presentandosi ai concerti di Haifa e “informano” suonando soprattutto in Francia.

“Abbiamo due battaglie da combattere – scrive sul suo profilo Samir, il più grande -: la prima è per le nostre carriere. L’altra è per la pace in Palestina e la fine dell’occupazione”. Frasi che a Gerusalemme non accettano. Ma che, durante i concerti che il trio tiene nel resto della regione, infiammano il pubblico arabo.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...